Come si fa a non cambiare idea contro Putin dopo quello che ha fatto?“. Parla Al Bano a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio 1. Il cantante di Cellino San Marco, la cosa è nota, è stato un grande tifoso del leader russo: “Non avrei mai immaginato un passo del genere da lui, sono stato un suo grande ammiratore ma non si può mettere in moto una macchina da guerra di quel genere contro i suoi fratelli”. Molto noto il Russia (le date che avrebbe dovuto fare nel mese di ottobre sono state cancellate, dice), ha un messaggio proprio per Putin: “Gli dire ‘fermati finché sei in tempo’. Lui sta lavorando anche contro se stesso, non sta difendendo niente, agli occhi del mondo sta distruggendo la sua immagine. Non è accettabile vedere quello che sta succedendo in Ucraina, con attacchi anche agli ospedali, carri armati e bambini che muoiono. No, questo non è accettabile”. E Al Bano ha anche diversi amici russi, uomini molto importanti”. Uno di loro, spiega, gli ha detto che la situazione ‘è un vero macello’ (lo ha detto in italiano). Il cantante pugliese sottolinea poi come secondo lui la vita di Putin sia in serio pericolo: “Dovrebbe stare attento alla sua vita, proprio da parte di coloro che fino a pochi mesi fa lo hanno idolatrato e servito, questo almeno è il mio pensiero”. Insomma, il leader russo dovrebbe temere gli (ex) amici forse più dei nemici.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quali sono gli effetti della bomba atomica a livello di vittime e raggio di estensione? La app Nukemap lo calcola

next
Articolo Successivo

Belén Rodriguez e Stefano De Martino insieme sotto le coperte: la showgirl pubblica un video nella notte

next