Ha avuto un lieto fine la fuga di un robot-aspirapolvere da un negozio in Austria. Probabilmente stufo della monotonia nel negozio di gastronomia Schmankerlladen a Wieselburg in Bassa Austria “Fluffy” l’altro giorno, alle 7 del mattino, ha colto un momento di disattenzione dei titolari e con la complicità della porta automatica che si è aperta nel momento giusto è scappato in strada. Quando Ingrid Pruckner si è accorta dell’assenza era ormai troppo tardi. L’aspirapolvere era scomparsa nel nulla. L’appello lanciato dai proprietari su Facebook ha fatto il giro del web ed è stato ripreso dai giornali. Un addetto del servizio strade del paesino aveva trovato Fluffy e, pensando che fosse stato abbandonato perché rotto, l’aveva portato in discarica. Riconoscendo il fuggitivo sui social media l’ha recuperato e riconsegnato ai legittimi proprietari.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mamma No Vax muore di Covid dopo aver partorito il suo sesto figlio: aveva rifiutato il vaccino per credenze religiose

next
Articolo Successivo

“Il mio vicino mi ha detto di smettere di girare per casa in biancheria intima perché sua figlia mi spia con il binocolo. E mio marito è d’accordo”

next