Per un Neil Youg molto arrabbiato con Joe Rogan (leggi), c’è un Eric Clapton che invece lo approva. E che è stato, per suo stesso dire, allontanato da amici e familiari perché “pensano sia una svitato“. Rogan, conduttore del podcast The Joe Rogan Experience, si fa spesso portatore di teorie no vax e complottismi. Ecco che alla fine del 2021 ha invitato il virologo Robert Malone per parlare di come i vaccinati siano “vittime di ipnosi di massa“. Clapton ha detto al Real Music Observer che, a un certo punto, ha iniziato a vedere che questa teoria dell’ipnosi era “ovunque”. Dunque, verrebbe da invitare Clapton a sedersi un attimo. Il cantautore dice infatti di aver visto “un sacco di video su YouTube, pubblicità subliminali, notizie a senso unico che ti dicevano di seguire gli ordini e obbedire”. Insomma, ha visto la campagna vacinale che per lui però è la teoria dell’ipnosi di Malone: “Ho iniziato a mettere insieme i pezzi del puzzle, ero sempre più risoluto. Mi ha scatenato qualcosa. Ho suonato concerti fino a poco prima del lockdown, ma non ero davvero coinvolto in nessuna battaglia su temi sociali. Ma poi quei tizi al potere hanno iniziato a farmi arrabbiare”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Neil Young furibondo con un podcast no vax: “Spotify rimuova la mia musica o quello”

next
Articolo Successivo

Emma Thompson e la scena di nudo a 62 anni: “Chirurgia? Tagliarsi qua e là per nascondere che s’invecchia è psicosi collettiva”

next