Quanto ne sa la Generazione Z sull’elezione del nuovo Presidente della Repubblica? I dati emersi da un’indagine svolta poche ore prima dell’inizio degli scrutini sono illuminanti. Il 16% dei ragazzi tra i 13 e i 18 anni, per esempio, non saprebbe dire il nome del Presidente della Repubblica italiana uscente. Eppure, il 77% degli intervistati è consapevole del fatto che Sergio Mattarella a breve terminerà il suo mandato. Sono questi alcuni dei dati emersi da una serie di sondaggi effettuati da Webboh.it, la media company che parla alla Generazione Z, che ha “interrogato” la sua Community di Instagram, composta da 800mila follower, per conoscere lo stato dell’informazione sull’elezione del Presidente della Repubblica.

Su una platea di 100mila utenti che hanno espresso il proprio punto di vista, il 16% non conosce il nome del Presidente della Repubblica in carica. Il dato può essere letto al contrario: l’84% lo sa! Il 23% dei ragazzi invece, è all’oscuro del fatto che siano cominciati gli scrutini per eleggere il successore di Sergio Mattarella al Quirinale. Più del 50%, il 57% per l’esattezza, non conosce il meccanismo di votazione per il nuovo Presidente, e il 62% di loro vorrebbe saperne di più a riguardo. Anche se non sono troppo informati (nonostante le “maratone” fiume in tv e le pagine di giornale riempie da approfondimenti), i più giovani mostrano un grande interesse nei confronti della vita politica del nostro Paese e vorrebbero saperne di più.

Ma cos’è questa Generazione Z? Se ne sente sempre parlare, e la risposta è più semplice che mai: ci si riferisce a questa generazione quando si parla dei nati tra il 1996 e il 2010. Giovanissimi, dunque, e soprattutto nativi digitali. È la generazione più distante dai media tradizionali come la televisione e la stampa, ma vicina al mondo dei social media. Instagram e TikTok sono le loro “case” digitali, dove – evidentemente – vorrebbero sentir parlare di più anche di temi importanti come l’elezione del futuro Presidente della Repubblica.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Hugh Hefner faceva se**o con il mio cane. Chiese a Linda Lovelace di avere un rapporto orale con un pastore tedesco”. Le nuove rivelazioni delle ex “conigliette” di Playboy

next
Articolo Successivo

I Savoia reclamano il tesoro di famiglia custodito nella Banca d’Italia dal ’46: pronti a fare causa allo Stato per riavere i gioielli

next