“C’è una diffusa preoccupazione da parte di tutti i grandi elettori che ci possa essere una qualche forma di rallentamento dell’azione del governo”. Così Giuseppe Conte uscendo da Montecitorio dopo la riunione dei grandi elettori M5s. Su Riccardi: “Questo profilo risponde ai requisiti della figura che stiamo proponendo. Sicuramente un presidente autorevole che ci renderebbe orgogliosi come cittadini”. Sulla possibilità di non votarlo al primo scrutinio, l’ex premier: “Abbiamo invitato al confronto anche le forze di centrodestra, sarebbe contraddittorio metterlo in votazione da subito, prima che il confronto si realizzi”. Congedandosi, a chi gli chiedeva se l’indicazione fosse quella della scheda bianca alla prima chiama: “Scheda bianca, ragionevolmente”.

“Stiamo lavorando per un candidato che sia un alto profilo che garantisca unità nazionale e così continueremo a fare. Credo gli italiani meritino una risposta di tutta la politica ambiziosa e responsabile”. Così Alfoso Bonafede all’uscita della riunione dei grandi elettori M5s.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quirinale, il no di Salvini a Draghi: “Toglierlo dall’incarico di presidente del Consiglio sarebbe pericoloso. Sto raccogliendo rosa di nomi”

next
Articolo Successivo

Quirinale, la politica si rassegna a Draghi. Eppure Luigi Manconi sarebbe il presidente di tutti

next