“Nuovo patto di legislatura? Letta l’ha proposto dal primo giorno. Mai come ora è importante essere uniti, provando a eleggere un candidato che sia garante dell’unità nazionale. Per questo il PD ha sempre spinto per unire maggioranza e opposizione, cosa che non consentiva la candidatura di Berlusconi. Nessuno ha il diritto di prelazione. Nessun partito o coalizione ha i numeri per farlo. Dal 2018 questo Parlamento è un insieme di minoranze”. Così Vincenzo Boccia, deputato del PD, a proposito del voto riguardante il Capo dello Stato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Quirinale, Conte dopo il vertice con Letta e Speranza: “Draghi? Noi facciamo proposte, non poniamo veti”

next
Articolo Successivo

Quirinale, tramonta la candidatura Casini: non sarà tra i nomi del centrodestra. I dem: “Se non lo propongono loro, non lo faremo noi”

next