Sono passati esattamente 10 giorni dall’8 gennaio, data in cui Sinead O’Connor ha dato il triste annuncio via social della morte del figlio Shane, impiccatosi a 17 anni. Il ragazzo, scomparso e poi ritrovato senza vita, soffriva di alcune psicosi e stava affrontando delle cure presso il CAMHSChild and Adolescent Mental Health Services, da cui poi era stato dimesso. Adesso la cantautrice irlandese e gli affetti più cari si stanno stringendo attorno al dolore per questa prematura perdita e, nella giornata di sabato 15 gennaio, hanno celebrato il funerale del giovane.

Sinead O’Connor, 55 anni, ha spiegato sui social: “Abbiamo appena detto addio al nostro bellissimo angelo Shane, con una cerimonia Indù molto bella. Shane l’avrebbe adorata. Ripeteva sempre il mantra ‘Om. Shanti (mantra di saluto di benvenuto o di congedo, ndr)'”. “Ho messo qualche pacchetto di sigarette nella bara per lui, in caso non ce ne fossero in paradiso. Avrebbe amato tutto ciò. Om. Shanti”, si legge infine nel post twittato il 15 gennaio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Grande Fratello Vip, Nathalie Caldonazzo parla dell’amore con Massimo Troisi: “Ricordo tutto. Quando gli stavo vicino sentivi un ticchettio metallico, era il suo cuore”

next
Articolo Successivo

Twitter, arriva l’etichetta per smascherare le fake news sul Covid: ecco la scritta a cui prestare attenzione

next