C’è chi in casa ha magari un’infiltrazione di muffa, una porta che cigola, una lampadina che tende a fulminarsi spesso. E c’è chi, come Robbie Williams, ha i fantasmi. D’altronde, se sei una rockstar, avere la muffa non è ‘nel personaggio’. Fatto sta che il cantante ha dichiarato di sentire “strane presenze” nella sua dimora del Wiltshire comprata nel 2009: “C’è una stanza su cui ho dei sospetti. Mi fa venire i brividi. Teddy, nostra figlia, stava dormendo lì dentro. Non ci va più. Mi ha detto: ‘Quella stanza mi spaventa. Non mi piace quella casa’. Le ho detto: ‘Anche a me spaventa. Non devi più dormire lì'”. Sarà per questo motivo “oscuro” o forse per la vicinanza a una discarica (mezzo miglio di distanza, si vede pure dalle finestre del primo piano) che Williams ha fatto fatica a vendere la casa. Ora ci è riuscito, con presso abbassato: 6,75 milioni di sterline.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Grande Fratello Vip, Soleil Sorge su Delia Duran e Alex Belli: “Una relazione a tre? Lo farei, ma solo a una condizione”

next
Articolo Successivo

Grande Fratello Vip, Lulù Selassié riceve un messaggio affettuoso dai fan e Katia Ricciarelli reagisce malissimo: ecco cosa ha detto

next