C’era anche Nunzia Alessandra Schilirò, ormai conosciuta vice-questora di Roma, al convegno dei no green pass che si è tenuto a Torino mercoledì 8 dicembre. Una “maratona” di quasi 10 ore per lanciare la commissione du.pre, dubbio e precauzione, che ha, si legge, “l’obiettivo di tutelare la libertà e i diritti”. Tra gli “sponsor” del convegno anche i filosofi Massimo Cacciari, che però non si è presentato, e Giorgio Agamben, il giurista Ugo Mattei e il massmediologo Carlo Freccero.

Proprio la vice-questora, più volte al comando delle proteste contro il green pass, ha detto la sua sul periodo “allarmante e preoccupante” che stiamo vivendo paragonandolo al periodo “dell’Impero Romano“. “Ci stiamo avvicinando a quel periodo quando la maggioranza scelse di mettere a morte Gesù e di salvare Barabba – ha spiegato – È stato condannato a morire sulla croce perché ha avuto il coraggio di manifestare il proprio pensiero. Cioè l’accusa più grande che è stata mossa a Gesù fu quella di essersi autoproclamato re dei Giudei e quindi ancora una volta la manifestazione del proprio pensiero viene condannata a morte”.

Quindi Schilirò si sofferma sul suo caso, sostenendo di non avere più la libertà di parlare: “Io non posso partecipare quasi più a nessuna trasmissione perché non mi vogliono per le cose che dico – si dispiace – Ma anche quando vengo invitata, vengo interrotta in continuazione e il mio microfono viene chiuso”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, Ema: “I dati sulla sicurezza per il vaccino ai bambini sono rassicuranti. Per ora i casi Omicron sono perlopiù lievi”

next
Articolo Successivo

Viola la quarantena, denunciato. Il Green pass era rimasto attivo: si scopre un errore nel sistema da correggere

next