A nemmeno dieci giorni dal suo rientro dal Sudafrica, dov’era rimasta per lunghi mesi a causa di un’infezione all’apparato otorinolaringoiatria, Charlene Wittstock ha già lasciato Montecarlo. A confermarlo al Monaco-Matin è stato il principe Alberto: “Sta meglio ma ha ancora bisogno di riposo e tranquillità. Non è nel Principato, ma potremo farle visita molto presto. C’è stanchezza, non solo fisica – ha detto Alberto – che può essere curata solo con un periodo di riposo”.

Effettivamente, poche ore dopo il ritorno di Charlene nel Principato di Monaco, la cognata Chantell aveva rilasciato una dichiarazione preoccupante sostenendo che la Principessa non fosse tornata a Palazzo Grimaldi, come ci si aspettava. Poi la nota diffusa dal Palazzo che rivelava che Charlene non avrebbe partecipato alla ‘Fête Du Prince’, ovvero la Giornata nazionale in cui si commemora San Ranieri, il santo patrono del defunto principe Ranieri III (oggi 19 novembre). Per quanto tempo la Principessa resterà lontana dai riflettori ma soprattutto dove vivrà durante il periodo di convalescenza? Mistero. Intanto i figli, con un disegno che hanno mostrato durante la Festa affacciandosi dal balcone di Palazzo con il papà, le fanno sapere: “Ci manchi mamma, ti amiamo“, hanno scritto i gemelli Jacques e Gabriella.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Flavio Insinna: “Non ho figli perché sarei un padre troppo poco presente. Non sarei all’altezza”

next