I Maneskin sono la miglior rock band del 2021: per la prima volta un gruppo italiano vince questo premio agli MTV Ema. “Quest’anno il nostro Paese ha vinto tutto, tranne che nei diritti civili“, ha commentato Damiano, il leader della band, durante la premiazione. Il riferimento, ovviamente, alla bocciatura del ddl Zan da parte del Parlamento per via dell’ostruzionismo dei renziani e delle destre. Un discorso che assume un doppio significato, perché pronunciato davanti alla platea di Budapest, in Ungheria, dove il governo di Victor Orban ha introdotto norme che limitano ulteriormente i diritti della comunità Lgbt.

“Quest’anno, in particolare, bisogna andare fieri del nostro Paese per i risultati raggiunti non soltanto da noi, ma da tanti sportivi e personaggi della cultura”, ha detto Damiano sul palco. Poi ha aggiunto: “Peccato però per i diritti civili, dove continuiamo a rimanere indietro: e invece sarebbe stata la vittoria più importante”. Per i Maneskin invece è l’ennesimo successo di un 2021 da incorniciare: hanno battuto la concorrenza di Coldplay, Foo Fighters, Imagine Dragons, Kings of Leon e The Killers.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Kekko dei Modà: “A volte dubito persino di saper ancora cantare, ho passato un brutto periodo. Oggi auguro a tutti noi ‘Buona Fortuna’. Il Festival di Sanremo? No grazie, è un tritacarne”

next
Articolo Successivo

Frank Zappa, al Rome Chamber Music i concerti contro ‘gli zombie della musica colta’

next