A Milano è stato l’ennesimo sabato di forti disagi causati dal corteo, non autorizzato, dei No Green Pass. Partito da piazza Duomo ha sfilato per diverse ore per le vie di Milano causando, come spiegano diversi commercianti di corso Buenos Aires, “moltissimi disagi, tra i quali: chiusura forzata del locale, assenza dei clienti nei negozi e problemi alla circolazione urbana.” Una situazione che per molti dei commercianti sta diventando un problema anche di natura economica: “Perdiamo in media il 25 per cento del fatturato del sabato”, spiega un esercente che ha un negozio di abbigliamento storico. “Siamo costretti a subire senza la possibilità di farci nulla”, conclude.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Trento, “otto operaie di uno stabilimento di ortofrutta obbligate a lavorare gratis per riparare a un presunto errore. Inaccettabile”

next
Articolo Successivo

Alessandro Borghese e i giovani che vogliono più soldi per fare i cuochi, così la teoria del Nobel Krugman arriva in cucina

next