“L’esito è laconico, faccio un in bocca al lupo a Roberto Gualtieri“. Sono le prime parole di Enrico Michetti, candidato sindaco di Roma per il centrodestra, dopo i risultati del ballottaggio. Una frase che ha fatto scatenare i social, vista la difficile comprensione. Laconico, infatti, è un aggettivo utilizzato per riferirsi al modo di parlare o di scrivere e significa breve, conciso. Mentre probabilmente Michetti intendeva dire che l’esito è stato chiaro, lapidario, lampante.

Così c’è chi, online, rievoca la tipica scena di Mimmo in Bianco, Rosso e Verdone, che con la faccia perplessa si chiede “in che senso?”; chi ringrazia il candidato sindaco del centrodestra “per averci regalato quest’ultima perla” e chi lo rimpiange ironicamente: “Abbiamo perso un’occasione: con lui sindaco 5 anni di meme sicuri”. Il senso preciso, infatti, sembra non averlo capito proprio nessuno. Ma c’è chi puntualizza (anche qui con ironia): “Si presentava come uno che conosce la macchina, mica la lingua“.

Dopo lo scivolone iniziale in conferenza stampa Michetti ha continuato: “Spero che in futuro ci sia un clima diverso, un clima di maggiore serenità e volto alla buona amministrazione con al centro i programmi per la città e non vicende di carattere nazionale che possono influenzare il voto”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Le liti tra Salvini e Meloni, la scelta dei candidati e la linea su vaccini e Green pass: così “l’invincibile” centrodestra ha perso le amministrative

next