“Se mi sento di confermare a Calenda l’assenza dei 5 stelle in giunta? Ho detto già con chiarezza la nostra posizione sugli apparentamenti. Confermo, siamo abituati a dire le stesse cose prima del primo e del secondo turno”. Così il candidato a sindaco del centrosinistra Roberto Gualtieri interpellato, a margine di un sopralluogo al Ponte dell’Industria, sulla richiesta del leader di Azione Carlo Calenda. Ringraziando Matteo Renzi per l’appoggio, Gualtieri ha continuato: “Sia Calenda che Raggi hanno detto che i voti non sono di proprietà di nessuno ed è una cosa che condivido”. Quindi ha spiegato i temi e le proposte in campo, sottolineando di rivolgersi “a tutti i cittadini”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Astensionismo record: nella Capitale ha stravinto la Roma pariolina

next
Articolo Successivo

Elezioni Roma, Conte: “Calenda detta condizioni a Gualtieri? Mi sembra arrogante. E noi non abbiamo chiesto poltrone”

next