La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato il 23 settembre il ‘Fiscal Year 2022 National Defense Authorization Act (Ndaa)’. Nelle disposizioni incluse nel FY2022 Ndaa il provvedimento istituisce un ufficio permanente per svolgere la missione attualmente svolta dalla Task Force sui fenomeni aerei non identificati (in coordinamento con l’Ufficio del Direttore dell’Intelligence nazionale) atta a presentare una relazione annuale sui fenomeni aerei non identificati. Ricordiamo che per la prima volta i piloti civili e militari sono invitati a relazionare gli avvistamenti di UAP/UFO durante le loro missioni di volo. Si è arrivati a questo risultato grazie al lavoro di alcuni membri del parlamento e consiglieri, come il Senatore Harry Reid, Chris Mellon, ex vice segretario aggiunto alla difesa per l’intelligence nelle amministrazioni Clinton e George W. Bush. il Senatore Marco Rubio, Presidente della Commissione per i Servizi di Intelligence del Senato, e John Podesta, capo di gabinetto di Bill Clinton, consigliere senior di Hillary Clinton e Barack Obama.

E’ importante sottolineare che questa volta la partita non si svolge solo in casa Usa, infatti il documento prevede la possibilità di estendere la collaborazione con altri paesi e partner vari, incluso agenzie private.

Il “ritorno degli UFO o UAP” partì con la dichiarazione storica e dirompente fatta alla Cnn da Luis Elizondo, ex direttore del programma Aatip del Pentagono, il 17 dicembre del 2017 con il risultato di aver generato un clamore mondiale ed una più rigorosa considerazione del fenomeno UFO/UAP. La notizia in breve fece il giro del mondo e subito nel 2018 arrivò il riconoscimento del Pentagono sull’autenticità dei video, con la conferma nel 2019 della US Navy che quanto ripreso in volo dai piloti della Portaerei Nimitz erano realmente oggetti volanti non identificati che effettuavano movimenti e velocità non compatibili con quelle Usa o di altre potenze. Nel 2021 viene varata la legge di Autorizzazione Intelligence Fiscal Year 2021 – Minacce aeree avanzate – con la richiesta a tutte le agenzie di Intelligence di “una descrizione dettagliata di un processo interagenzia che garantisca la raccolta tempestiva dei dati e l’analisi centralizzata di tutti i fenomeni aerei non identificati che vengono riferiti al governo federale, indipendentemente dal servizio o dall’agenzia che ha acquisito le informazioni”.

Altra svolta epocale sul fenomeno UFO/UAP è il Rapporto Preliminare della Uaptf sugli UAP del 25 giugno, con cui è stata posta una pietra miliare sulla realtà degli UAP: “Gli UFO/UAP sono una realtà fisica tecnologica che interagisce con i nostri velivoli in modo non convenzionale e non compatibile con le nostre tecnologie che vanno studiati senza stigma o pregiudizi”. Una realtà che la scienza non può spiegare perché spiega solo le cose conosciute. Nessuno può da questa data affermare che gli ufo sono anomalie strumentali, strane percezioni, palloni sonda o allucinazioni… Da questa data, con buona pace per gli scettici, gli UFO/UAP sono una realtà che andrà studiata con strumenti nuovi e con cui gli scienziati dovranno cimentarsi. Incluse le centinaia di migliaia di pagine di rapporti di volo fatte da piloti esperti, documentazione scartata a priori.

Eppure è la stessa realtà che dal 1947 (se non molto prima) era già presente nei nostri cieli e mari. Intanto alcuni autorevoli scienziati come il Direttore del Dipartimento di Astrofisica della Harvard University ha lanciato the Galileo Porject, e persino la NASA sta rivalutando l’argomento.

Forse l’umanità in questo secolo potrà assistere all’annuncio ufficiale di non essere l’unica civiltà nell’universo. Forse non è un caso che le nuove scoperte della scienza parlino di una nuova fisica, che potrebbe spiegare quello che attualmente non è possibile, confermando la terza Legge di Clarke: “Qualunque tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia”. Non rimane che attendere gli sviluppi degli eventi, ma la direzione ormai è stata tracciata ed intrapresa. E anche la comunità ufologica pochi mesi fa si è costituita in Think Tank mondiale: l’Icer, International Coalition for Extraterrestrial Research.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccino Covid, Biden riceve la terza dose davanti alle telecamere: “Sicura ed efficace” – Video

next
Articolo Successivo

La Palma, il vulcano Cumbre Vieja continua a eruttare: 500 edifici sepolti dalla lava. Le immagini aeree

next