Una pagina Facebook per cercare un 30enne sparito nel nulla. Giacomo Sartori, originario di Mel (Belluno) è stato visto per l’ultima volta venerdì sera in un locale di Milano in centro dove gli è stato rubato lo zaino. Era con alcuni amici per una serata dopo aver lavorato. Residente nel capoluogo lombardo l’uomo è un tecnico informatico che il giorno dopo il furto subito non è andato a un incontro fissato con alcuni amici e lunedì non è andato a lavorare. E nella serata di mercoledì la sua auto è stata ritrovata nel comune di Casorate Primo (Pavia). Secondo quanto riferito dai carabinieri del Comando provinciale di Milano, l’auto risulta regolarmente chiusa e non ci sarebbero elementi utili per gli investigatori. Sono in corso i rilievi per evidenziare eventuali tracce invisibili a occhio nudo.

La famiglia, come riporta il Corriere della Sera, ha presentato una denuncia di scomparsa ai carabinieri. Amici, conoscenti e familiari sono mobilitati nella ricerca e con un post hanno chiedere di condividere il post per raccogliere informazioni o segnalazioni. Nella pagina per la ricerca del 30enne Missing Giacomo Sartori si ricorda che il giovane è alto 1,75 cm e pesa 68 kg. Non ha documenti (che erano nello zaino insieme al pc di lavoro) e potrebbe essere in giro con la Volkswagen Polo aziendale grigio scura targata GF905VY. La sera della scomparsa sembra indossasse una camicia bianca e dei pantaloni beige, scarpe maroni. La macchina non è stata trovata. Chiunque dovesse vederlo può contattare le forze dell’ordine al 112 o il numero di cellulare 345.8512950.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pedo-pornografia, utilizzavano chat e dark web per scambiarsi immagini su abusi a minori: 13 arresti e 21 denunce in tutta Italia

next
Articolo Successivo

Messina, truffa milionaria al Servizio Sanitario Nazionale: 25 indagati tra cui l’ex dirigente dell’Asp, sequestrati oltre 3 milioni di euro

next