La Lega è ufficialmente fuori dalle elezioni amministrative a Napoli. Il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso della lista Prima Napoli, che rappresenta il Carroccio, contro l’esclusione dalla competizione del 3 e 4 ottobre. La lista era stata bocciata prima dalla commissione prefettizia e poi dal Tar. La Lega aveva scelto di non presentarsi con il proprio simbolo ma di esprimere una lista civica nella coalizione di centrodestra a sostegno del candidato sindaco Catello Maresca. Confermata anche l’esclusione delle due liste civiche collega al magistrato antimafia che ha scelto di impegnarsi in politica.

Prima Napoli, si legge nella sentenza del Consiglio di Stato, era stata esclusa per la tardiva presentazione della documentazione e per la carenza della stessa. In particolare per la mancanza della “dichiarazione di collegamento dei delegati della lista con il sindaco candidato, del contrassegno di lista e del bilancio preventivo delle spese per la campagna elettorale”. Di fronte al primo ricorso, il Tar aveva ritenuto che “la mancata presentazione del contrassegno elettorale è sufficiente a giustificare l’esclusione”.

L’ulteriore ricorso per il Consiglio di Stato è stato invece ritenuto infondato perché “per i Comuni con oltre diecimila abitanti è obbligatoria la presentazione di un contrassegno di lista, anche figurato” e “con la lista deve anche presentarsi un modello di contrassegno depositato a mano su supporto digitale o in triplice esemplare in forma cartacea”.

Entrambe le norme, precisa il Consiglio di Stato, devono essere quindi interpretate nel senso della obbligatorietà della prescrizione in ordine al contrassegno. In una nota il coordinatore regionale, Valentino Grant, e il coordinatore cittadino della Lega a Napoli, Severino Nappi, parlano di “brutta notizia per Napoli e per la democrazia”. “Migliaia di napoletani sono stati derubati dalla possibilità di scegliere il cambiamento”, aggiungono.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sondaggi Comunali, a Napoli Manfredi avanti con il 45,5% e M5s primo partito. Bologna: Lepore verso la vittoria netta al primo turno

next
Articolo Successivo

Elezioni Milano, l’audio di Bernardo agli alleati: “50mila euro per la campagna elettorale e sintonia completa oppure lunedì mattina mi ritiro”

next