I carabinieri di Paternò, in provincia di Catania, hanno arrestato in flagranza un pastore di 69 anni del posto, con numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio e la persona, poiché ritenuto responsabile di incendio doloso e combustione illecita di rifiuti. A inchiodare il piromane le immagini del sistema di video sorveglianza attivo in zona che, analizzate dagli investigatori dell’Arma, non hanno lasciato alcun dubbio sull’autore del reato. L’incendio è stato per fortuna domato, mentre l’arrestato è stato relegato agli arresti domiciliari così come deciso dal giudice in sede di udienza per direttissima

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cremona, messaggi no-vax e negazionisti sui social: 66enne indagato per istigazione alla disobbedienza delle leggi

next
Articolo Successivo

Report Gimbe, “-66% di vaccini ad agosto, sempre più ricoverati no vax. Ritorno a scuola? Criticità non affrontate e poca trasparenza”

next