Anche per loro è una corsa contro il tempo, mentre i Taliban le cercano casa per casa. La fuga dal Paese o la possibile vendetta dei miliziani che loro stesse hanno contribuito a sbattere in prigione negli ultimi 20 anni. Secondo quanto riporta Nbc News, sono diversi i giudici americani che si stanno impegnando per permettere l’evacuazione di circa 250 magistrati donna e delle loro famiglie dal Paese in mano agli uomini del mullah Hibatullah Akhundzada. L’emittente spiega che è in corso una vera e propria caccia al giudice per vendicarsi delle sentenze emesse in questi anni. Giudici che, allo stesso tempo, non hanno però diritto a salire su uno dei voli occidentali in partenza da giorni ormai dallo scalo della capitale afghana, visto che formalmente non si tratta di collaboratrici dei governi occidentali.

“I Taliban ci cercano porta a porta”, ha rivelato una di loro nella provincia di Herat. Mentre Patricia Whalen, giudice in pensione del Vermont, è molto preoccupata di riuscire a portarle all’interno dell’aeroporto di Kabul e tenerle lontane dai combattenti islamisti. Whalen, che dal 2007 al 2012 è stata anche giudice internazionale per i crimini di guerra della Bosnia-Erzegovina, fa parte del gruppo di magistrati che sta lavorando per evacuare le 250 afghane. “Siamo in pericolo”, ha detto ancora l’avvocatessa in forma anonima. La donna, 31enne, ha spiegato che non dorme a casa da quando i Taliban hanno preso Herat il 13 agosto e non è neppure andata a lavorare. “La loro idea – ha aggiunto – è che le donne non possano essere giudici”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Afghanistan, cittadino australiano picchiato dai talebani mentre prova a raggiungere l’aeroporto di Kabul

next