Duro attacco pronunciato dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, contro il governo Draghi, durante la sua consueta diretta informativa su Facebook. Capo d’accusa: le misure anti-covid giudicate troppo ‘soft” dal politico campano.
“Il governo – osserva De Luca – continua a muoversi sulla base delle mezze misure e non è in grado di prendere misure impegnative. Questo avviene sia perché vi è una coalizione di governo complicata e contradditoria, ma anche perché si sta cercando di superare in qualche modo il 20 agosto per non deprimere le attività economiche. Prendiamoci queste due settimane, dopodiché dovremo prendere misure importanti. Credo che sia sbagliato continuare con le mezze misure, perché hanno come unico risultato quello di prolungare all’infinito la stagione del covid. Non avrei dubbi su una decisione da prendere a livello nazionale: rendere obbligatoria la vaccinazione. Punto“.

De Luca paragona la situazione attuale a quella della Seconda Guerra Mondiale: “I nostri figli stanno perdendo anni di vita proprio come la generazione che ha vissuto quattro anni di guerra e che in una qualche misura ha perduto quattro anni di vita. L’incertezza del futuro è 100 volte peggio di qualunque limitazione che possiamo introdurre oggi. Le mezze misure determinano una tale incertezza su quello che succede tra 2 o 6 mesi da provocare un danno enorme per l’economia, ma soprattutto per la vita di ognuno di noi. Quindi, credo che sia preferibile prendere decisioni drastiche, ma tali da consentirci di avere un futuro di certezza e di serenità”.

Nel suo j’accuse De Luca non risparmia Matteo Salvini e Giorgia Meloni: “Si dice che il green pass intaccherebbe la libertà dei cittadini. Siamo un Paese in cui per legge è obbligatorio somministrare ai bambini, nella fascia d’età dai 0 ai 16 anni, ben 10 vaccini, come quelli contro la poliomielite, la difterite, il tetano, la rosolia, l’epatite, il morbillo, la pertosse. Parliamo di obbligo vaccinale per fasce anagrafiche superiori e si dice che si intacca la libertà. Mi pare francamente sconcertante, come ho trovato sconcertanti e incomprensibili le posizioni di Salvini e della Meloni. Non si capisce che cosa vogliano. Fanno polemiche contro il green pass – continua – ma l’alternativa qual è? È semplicemente una: fate quello che volete. Ma ritenete che questa possa essere una linea per un governo responsabile? E il risultato quale sarebbe tra due settimane? La chiusura dell’Italia. Posso capire il tentativo di rosicchiare qualche voto facendo un po’ di demagogia, ma se la demagogia significa rovinare l’Italia non vale la pena. Un atteggiamento irresponsabile. E non solo: è fondamentale completare la vaccinazione, soprattutto perché ci protegge rispetto alla diffusione di altre varianti più aggressive della variante Delta. Per questa ragione dobbiamo muoverci con la campagna di vaccinazione ed è doppiamente irresponsabile chi fa la battaglia di retroguardia contro il green pass e pippe varie“.

Il presidente campano aggiunge: “C’è materiale sul quale criticare il governo, e non certo sul green pass. La critica più importante da fare a questo governo e a quello precedente non viene fatta, e cioè il fatto che l’Italia non sia stata in grado di produrre un vaccino italiano. Quante stupidaggini abbiamo poi sentito sul rapporto tra Stato centrale e Regioni. In realtà, il governo doveva distribuire in maniera corretta i vaccini. E non l’ha fatto. In più, doveva dare una comunicazione corretta e semplice. E non l’ha fatto. La confusione che ha creato il governo sui vaccini è sconcertante, determinando in pratica il blocco delle vaccinazioni – conclude – Questi sono i rilievi critici seri da fare, non le accuse basate sulla demagogia. C’è anche un’altra cosa che mi ha sconcertato: il commissario al Covid (Figliuolo, ndr) ha pure lui un consigliere, che è l’ex direttore dell’Ema. E che se ne deve fare del consulente? Il commissario al Covid non ha un compito medico, il consigliere va bene per il ministro alla Salute e non per chi deve distribuire i vaccini e basta. Insomma, ci sono tante bizzarrie del governo su cui possiamo fare valutazioni critiche motivate, non critiche campate in aria che alla fine danneggiano l’Italia e la sua economia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, si è chiusa la votazione degli iscritti per eleggere Conte nuovo presidente

next
Articolo Successivo

“Il parco Falcone-Borsellino? Intitoliamolo ad Arnaldo Mussolini”. Parola del sottosegretario leghista Durigon sul palco con Salvini

next