Katia Aveiro, la sorella 44enne di Cristiano Ronaldo, è in ospedale da venerdì scorso a causa di una polmonite da Covid. La donna non era vaccinata ed è risultata positiva al coronavirus lo scorso 17 luglio e ora, dal letto dell’ospedale di Funchal, la capitale dell’arcipelago di Madeira, in Portogallo, dove è ricoverata e intubata, ha deciso di rompere il silenzio raccontando in un accorato post su Instagram come sono andate le cose “per rispetto verso chi mi segue e si prende cura di me e dei miei”. “Sono stata in isolamento domiciliare, con pochi sintomi ma rispettando il protocollo previsto dalla legge— esordisce Katia Aveiro —. Tutti a casa hanno preso il virus tranne mia madre (grazie a Dio). Purtroppo da venerdì, sono peggiorata, ho avuto la polmonite per questo maledetto virus”.

“Sto reagendo bene, ho miglioramenti visibili ogni giorno che passa. Qui mi sto riprendendo. Sto guarendo e mi libererò da tutto ciò. Il vaccino non l’ho fatto, ma ora questo è quello che mi interessa meno. Nel mio gruppo di positivi c’erano persone vaccinate e hanno avuto ricoveri e sintomi molto forti. Al momento quello che mi interessa è la guarigione mia e di quelli che sono in questa situazione come me”, spiega ancora la sorella di Cr7 invitando i suoi followers a prendersi cura di loro: “Vitamine, gioia, pace e voglia di vivere – conclude – il sistema immunitario ringrazia e previene tanto“. Negli scorsi mesi, Katia Aveiro era finita nel mirino delle critiche per le sue posizioni negazioniste del Covid: ad ottobre, quando Ronaldo era risultato a sua volta positivo nel ritiro della Nazionale portoghese, aveva infatti bollato la pandemia come “la più grande frode che abbia mai visto da quando sono nata. Qualcuno che apra gli occhi, per favore”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Katia Aveiro (@katiaaveirooficial)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Green Pass, J-Ax contro Eric Clapton: “Non gli è ancora scesa la ‘cocaine’. Le sue stronz*te sono irresponsabili”

next
Articolo Successivo

Genova, la manovra in porto è maldestra. Lo yacht combina un doppio disastro: “Ma cosa fa? Complimenti!” (video)

next