Accordo tra i Verdi e il Movimento 5 stelle alle amminsitrative di Torino. Dopo aver sostenuto la candidatura di Enzo Lavolta alle primarie del centrosinistra, Europa Verde correrà con il M5s. La decisione è stata presa dopo l’incontro che si è tenuto oggi tra la sindaca Chiara Appendino, i due aspiranti candidati sindaco, Andrea Russi e Valentina Sganga, e la delegazione dei Verdi composta da Tiziana Mossa, co-portavoce regionale di Europa Verde, e dai portavoce torinesi Angela Plaku e Antonio Fiore. Nei prossimi giorni ci saranno ulteriori incontri per formalizzare la volontà di lavorare insieme.

“Iniziamo questo percorso con entusiasmo – dice Appendino – e ringrazio i Verdi per questo confronto costruttivo, aperto e rivolto al futuro“. “Presenteremo in Comune e in tutte le Circoscrizioni – spiega Mossa – liste di Europa Verde in coalizione con il M5S, ci sembra questa la vera novità delle prossime elezioni torinesi. Confidiamo che le tante realtà, politiche e associative, che fanno ricca Torino vorranno unirsi a noi per costruire la vera alternativa, sia al centrodestra che al ritorno al passato”.

Per Russi ‘la transizione ecologica e la salvaguardia dell’ambiente rappresentano la più grande sfida del futuro. In quest’ottica sono davvero molto felice di iniziare un percorso comune assieme ai Verdi, il più naturale punto di partenza per progettare e costruire la Torino del futuro“. Anche Sganga sottolinea che “l’amministrazione a 5 Stelle in questi anni è stata l’alternativa ambientalista a un modello che vede il centrodestra e il centrosinistra sulle stesse posizioni, che vedono noi e i Verdi dalla stessa parte Spero davvero si possano unire le forze per affrontare insieme la sfida di una Torino più vivibile e sostenibile“.

Protesta, invece, Stefano Lo Russo, candidato sindaco del centrosinistra dopo aver vinto le primarie: “Sono rammaricato dalla decisione della federazione dei Verdi che giunge improvvisa anche alla luce del percorso fatto in questi mesi e della loro attiva partecipazione al tavolo programmatico della coalizione. Continuo a ritenere infatti che la naturale collocazione dei Verdi sia nel centrosinistra. L’ambientalismo è una priorita per la coalizione”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

G8 di Genova, la Cedu dichiara inammissibili i ricorsi dei poliziotti condannati per l’irruzione alla scuola Diaz

next
Articolo Successivo

Green pass, Salvini: “Come in Francia? Un casino totale. Ai giovani il vaccino non serve”. Letta: “Irresponsabile, non si scherza sulla salute”

next