La Procura di Roma ha aperto un’inchiesta sulla morte dell’attore Libero De Rienzo, 44 anni, trovato privo di vita nella sua abitazione nella zona Madonna del Riposo. Il procedimento è coordinato dal sostituto procuratore Francesco Minisci. Il magistrato ha disposto l’autopsia che sarà effettuata al Policlinico Gemelli. Secondo il Corriere.it i magistrati indagano per il reato di morte come conseguenza di altro reato. L’ipotesi, tutta da verificare, è che il decesso possa essere avvenuto dopo l’assunzione di droga. Secondo Repubblica.it, tuttavia, all’interno dell’abitazione non ci sarebbero state tracce di stupefacenti. Come spiega ancora il Corriere nella versione online, secondo una prima ricostruzione, a dare l’allarme è stato un amico di De Rienzo, perché quest’ultimo non rispondeva al telefono. L’intervento dei carabinieri è stato giovedì sera intorno all’ora di cena. E’ proprio ai carabinieri della stazione di Madonna del Riposo che il pm ha chiesto di effettuare alcuni approfondimenti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La Casa di Carta, un attore si sfoga: “Troppo successo, sono andato in terapia”

next
Articolo Successivo

Morto Libero De Rienzo, dal Bart di Santa Maradona al Giancarlo Siani di Fortapasc: ritratto dell’emblema di una generazione di engagé

next