Il sistema di prenotazione vaccini per gli stranieri in Lombardia non sta funzionando per gli irregolari senza codice STP, per gli europei non iscritti (codice ENI) e per i cittadini in corso di emersione secondo la sanatoria dell’ex ministra Bellanova. Sta funzionando a spizzichi e bocconi per gli stranieri irregolari con STP. Il consigliere regionale di + Europa-Radicali, Michele Usuelli, che segue il tema della vaccinazione agli stranieri fin da ottobre 2020 (quando il vaccino ancora non c’era, ma per tutte le persone vi era la necessità di pianificare l’intervento), ha spiegato in questo video, pubblicato dall’agenzia Ansa, come con un escamotage le persone in emersione tramite la sanatoria possano prenotare la vaccinazione.

Nello specifico, a oggi il sistema di prenotazione vaccini non riconosce il codice numerico di 11 cifre assegnato dalle prefetture agli stranieri in emersione per usufruire dei servizi sanitari. Di recente Regione Lombardia aveva dato via libera alla prenotazione del vaccino per gli stranieri, sia quelli in corso di sanatoria che quelli con codice STP, ma a oggi, nonostante l’apertura del portale ai cittadini stranieri, l’inserimento del codice genera un errore nel sistema e non consente di effettuare la prenotazione.

“Il sito è predisposto per gli stranieri, ma non prende il codice. A Poste Italiane non è stata data la lista dei codici, o è tutto predisposto ma non è stato dato l’ok? Evidentemente è la seconda, perché con il trucchetto che abbiamo trovato il sistema di prenotazione funziona. La mia valutazione è che non ci sia la volontà politica per far partire davvero il meccanismo di prenotazione vaccini per gli stranieri, a beneficio anche degli italiani”, ha commentato Usuelli.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tridico: “A rischio qualche migliaia di lavoratori ma non ci saranno licenziamenti di massa”. E difende reddito di cittadinanza

next