Ferrari toglie i veli alla 296 GTB, la nuova berlinetta sportiva a due posti e motore centrale-posteriore: è spinta dal primo 6 cilindri della storia per una vettura stradale del Cavallino Rampante (La Dino Ferrari del 1969, infatti, era commercializzata col marchio “Dino”). L’unità motrice è capace di una potenza di ben 830 Cv: risulta dalla sinergia di V6 turbo con angolo fra le bancate di 120° – 663 Cv di potenza massima e 740 Nm di coppia motrice – e un propulsore elettrico (167 Cv e 315 Nm).

Il sistema ibrido plug-in (ricaricabile da una fonte di corrente esterna), inoltre, promette di rendere immediata la risposta della vettura ai comandi dell’acceleratore e consente di viaggiare per 25 km in modalità 100% elettrica (fino a una velocità di 135 km/h), a zero emissioni allo scarico. E per i più esigente è disponibile anche l’allestimento “Assetto Fiorano”, che consente di incrementarne ulteriormente le prestazioni, specialmente in pista, grazie a contenuti tecnici che riducono il peso e ottimizzano l’aerodinamica.

Il motore termico prevede un sistema di sovralimentazione con turbocompressori alloggiati all’interno della ‘V’: “ciò, oltre ad apportare significativi benefici in termini di compattezza”, spiegano da Maranello, “favorisce il raggiungimento di elevatissimi livelli di potenza”. Quella specifica, non a caso, stabilisce il record assoluto per una vettura di serie: ben 221 Cv per ogni litro di cilindrata, pari a 2992 cm3 (limitatore posto a quota 8500 giri/min).

Il propulsore elettrico è integrato al retrotreno – posizionato tra motore e cambio e in asse con il V6 – e collegato all’asse posteriore di trazione, mentre la trasmissione sfrutta un cambio doppia frizione a 8 marce e un differenziale autobloccante a controllo elettronico. I due motori possono essere accoppiati e disaccoppiati tramite una frizione, posta tra unità termica ed elettrica, quest’ultima alimentata da una batteria ad alto voltaggio dalla capacità di 7,45 kWh.

Particolare attenzione è stata posta pure al contenimento dei pesi: l’introduzione del sistema ibrido è compensata proprio dal nuovo V6 (30 kg in meno rispetto al V8) e dall’utilizzo di materiali leggeri. Sicché il peso a secco ammonta a 1470 kg, per un rapporto peso/potenza di 1,77 kg/Cv. Quattro le modalità di guida, gestibili tramite l’eManettino e studiate per massimizzare l’efficienza o le prestazioni. L’abitacolo prevede una sofisticata interfaccia di comando full-digital, derivata da quella della SF90 Stradale, che contribuisce a rendere la plancia sobria quanto hi-tech.

Curata l’aerodinamica, che sfrutta uno spoiler attivo del paraurti posteriore, ispirato alla LaFerrari, che genera fino a 360 kg di carico verticale a 250 km/h con l’allestimento Assetto Fiorano. “Lo sfruttamento del paraurti per la generazione di downforce ha estremizzato il design e aumentato la capacità di raffreddamento del fondo vettura, evitando l’adozione di meccanismi di aerodinamica attiva all’anteriore”, spiegano dalla Ferrari.

296 GTB – Scheda tecnica

MOTOPROPULSORE

Tipo V6 – 120° – Turbo – Carter secco

Cilindrata totale 2992 cm3

Alesaggio e corsa 88 mm x 82 mm

Potenza massima motore termico* 663 cv a 8000 giri/min.

Potenza massima sistema ibrido** 610 kW (830 cv) a 8000 giri/min.

Coppia massima 740 Nm a 6250 giri/min.

Regime massimo 8500 giri/min.

Rapporto di compressione 9,4:1

Capacità batteria ad alto voltaggio 7,45 kWh

DIMENSIONI E PESI

Lunghezza 4565 mm

Larghezza 1958 mm

Altezza 1187 mm

Passo 2600 mm

Carreggiata anteriore 1665 mm

Carreggiata posteriore 1632 mm

Peso a secco*** 1470 kg

Rapporto peso a secco/potenza 1,77 kg/cv

Distribuzione dei pesi 40,5 % ant. / 59,5 % post.

Capacità serbatoio 65 litri

PNEUMATICI E CERCHI

Anteriore 245/35 ZR 20 J9.0

Posteriore 305/35 ZR 20 J11.0

FRENI

Anteriore 398 x 223 x 38 mm

Posteriore 360 x 233 x 32 mm

TRASMISSIONE E CAMBIO

Cambio F1 a doppia frizione e 8 rapporti

CONTROLLI ELETTRONICI

eSSC: eTC, eDiff, SCM, FDE2.0, EPS, ABS Evo, sensore 6w-CDS; ABS/EBD prestazionale con recupero di energia

PRESTAZIONI

Velocità massima > 330 km/h

0-100 km/h 2,9 s

0-200 km/h 7,3 s

200-0 km/h 107 m

Tempo sul giro di Fiorano 1’ 21”

CONSUMO ED EMISSIONI CO2

In corso di omologazione

* Con benzina a 98 ottani

** In modalità Qualify dell’eManettino

*** Allestimento con contenuti opzionali di alleggerimento

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Peugeot 308 SW, la nuova generazione è anche ibrida plug-in – FOTO

next
Articolo Successivo

Toyota Yaris Cross, partiti gli ordini per il suv compatto in arrivo a settembre – FOTO

next