Flavio Briatore ha avuto un malore venerdì 4 giugno mentre si trovava a bordo pista a seguire le prove del Gran Premio di Formula 1 che si corre quest’oggi a Baku, in in Azerbaijan. È stato lo stesso imprenditore a documentare quanto accaduto nelle sue storie di Instagram, pubblicando alcuni video che lo immortalavano nell’infermeria del circuito, mentre veniva assistito dallo staff medico. Immagini seguite da un lungo silenzio, che aveva fatto preoccupare i suoi fan.

Finché nelle scorse è stato sempre lui a rassicurare tutti sulle sue condizioni di salute, pubblicando una foto che lo ritrae sorridente e in perfetta forma assieme a Stefano Dominicali, presidente e amministratore delegato della Formula 1: “Volevo rassicurarvi – ha scritto Briatore nel post-, come vedete oggi sto alla grande. (Dopo la piccola défaillance di ieri)”. E tra i tanti commenti, non passa inosservato quello dell’ex moglie Elisabetta Gregoraci, che ha pubblicato una faccina con i cuori. Nonostante il divorzio, i due sono ancora molto uniti, legati dall’amore per il figlio Nathan Falco. Non si conoscono i dettagli di quanto successo all’imprenditore, team manager della Renault di Fernando Alonso, ma secondo le indiscrezioni si sarebbe trattato solo di un lieve malore risolto con le cure dello staff medico della F1.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Flavio Briatore (@briatoreflavio)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Morto Michele Merlo, l’ultimo post sui social: “Mi esplode la gola e la testa dal male”. Poi il ricovero in rianimazione per leucemia fulminante

next
Articolo Successivo

Vittorio Sgarbi: “Ho provato la sofferenza fisica di chi combatte questo male, ma voglio dire che dal cancro si può guarire”

next