Tornato da poco alla ribalta con il suo ultimo singolo Mala Suerte, Marco Carta (ex vincitore di Amici di Maria De Filippi e di Tale e Quale Show) ha voluto raccontare a Vanity Fair alcuni aspetti della propria vita privata. “Mi piacerebbe molto sposarmi e di certo lo farò. Prima, però, vorrei si esaurisse l’emergenza sanitaria. Vorrei ricordare il giorno delle nozze per tutta la vita, festeggiare con gli amici in totale serenità”.

Esprimendo il desiderio di diventare padre, il vincitore del 59esimo Festival di Sanremo ha detto: “Trovo triste che in Italia una coppia omosessuale non possa avere un figlio. L’utero in affitto è una pratica molto lontana dallo spirito ecclesiastico che ha l’italiano, e lo capisco. Però, ci sono migliaia di bambini che crescono senza genitori, in orfanotrofi. Mi chiedo perché non dar loro due papà. Trovo uno spreco che delle creature così piccole siano lasciate marcire in posti senza amore”.

Poi, facendo riferimento anche al proprio drammatico passato, ha detto: “Io sono cresciuto senza un padre, e mia madre è morta che avevo dieci anni. Sono andato a vivere con i miei nonni, allora, e non mi è mai mancato l’amore. In istituto, ti danno da mangiare, ti danno da bere. Non ti danno amore. L’amore non si compra. Mi piacerebbe adottare e mi piacerebbe mettere al mondo un figlio con un utero in affitto, nome tremendo per questa pratica. Non la trovo disumana, se all’origine c’è l’atto consapevole e compassionevole di una donna, che decide di aiutare un amico, un familiare, un estraneo. Lo sfruttamento, quello e solo quello, è da condannare”. Il cantante sardo è legato sentimentale al fidanzato Sirio da ben 7 anni. Dopo aver fatto coming out nel salotto di Barbara D’Urso nel 2018, ora Marco è più deciso più che mai a vivere la propria vita sentimentale in libertà, finalmente felice.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Poparazzi, il nuovo social che potrebbe piacere tanto ma anche seminare zizzania: ecco come funziona

next
Articolo Successivo

Friends la Reunion, ecco tutto quello che c’è da sapere: quando e come vederla in Italia, cosa succede e tutti i protagonisti

next