Il castello di Bran, meglio conosciuto come “castello di Dracula“, diventa un centro di vaccinazione anti-Covid per i turisti. Lo hanno spiegato chiaramente i rappresentanti del castello rumeno reso celebre da Bram Stoker con il suo romanzo del terrore: “Chi sceglierà di vaccinarsi qui riceverà ‘il certificato di vaccinazione al castello di Bran’ e l’accesso gratuito alla mostra di strumenti medievali di tortura”, riporta l’Ansa. E aggiunge: “Il farmaco utilizzato sarà quello Pfizer e non servirà fissare appuntamenti”. Al momento il centro opererà solo nei fine settimana, per un mese, ma in caso di adesioni massicce il periodo sarà esteso a 90 giorni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Dalle un bacio, poi ci accordiamo”: lo scandalo che ha fatto infuriare l’ex Francesco Chiofalo

next
Articolo Successivo

Chiara Appendino incinta: “Torino avrà un piccolo cittadino in più”

next