Ancora equilibrismi per gli anziani alle prese con la campagna vaccinale lombarda. È saltato l’appuntamento per il richiamo del vaccino anti Covid a un gruppo di ultraottantenni che sono stati dirottati all’ultimo momento in hub alternativi. Lo ha riferito una coppia che era stata convocata per le 14 di sabato primo maggio all’ospedale San Raffaele di Milano.

“Abbiamo trovato chiuso – hanno raccontato – e come noi altre persone più o meno della nostra età” . I due anziani, residenti a Cologno Monzese, comune nella periferia nord est di Milano, hanno spiegato di aver ricevuto un nuovo sms solo quando erano già arrivati all’ospedale di Milano Due, poco distante da Cologno.

Nel nuovo messaggio hanno trovato la richiesta di presentarsi in due luoghi diversi allo stesso orario indicato per il primo appuntamento. Il marito, 93enne, al Centro Vaccini di Novegro, che si trova a qualche minuto d’auto dal San Raffaele. Alla moglie, 84enne, invece, è arrivata la richiesta di presentarsi all’Humanitas di Rozzano, paese a sud del capoluogo lombardo che confina con la provincia di Pavia. Esattamente dall’altra parte della città.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, i dati di oggi – 12.965 nuovi casi e 226 morti. Cala ancora il tasso di positività, oltre 500 ricoverati in meno

next
Articolo Successivo

Vaccini, 6 milioni di persone hanno ricevuto anche il richiamo: è il 10% della popolazione. Superate le 20 milioni di somministrazioni

next