Giovanni Ciacci, costumista e opinionista di Barbara D’Urso, durante la puntata di Domenica Live andata in onda ieri 25 aprile, ha spiegato di voler intraprendere un percorso per dimagrire, sulla scia di quello di Platinette (che ha perso quasi 70 kg). Prima però ha rivelato: “Ho un problema di salute”. E la conduttrice preoccupata: “Un altro?” e lui: “Sì, dovuto al Covid (contratto a fine novembre, ndr). Casco in terra. Cammino, improvvisamente vedo delle buche e crollo. I professori mi hanno detto che può essere una complicanza dovuta al virus”.

Barbara D’Urso ha infatti spiegato: “Ricordiamo che Giovanni ha avuto il Covid, doveva partire per l’Isola dei Famosi…”, ma poi è rimasto in Italia poiché non ha superato le visite mediche cui gli aspiranti naufraghi devono sottoporsi. Lo aveva spiegato lui stesso a Pomeriggio 5, durante la puntata andata in onda il 23 febbraio. “Ho scoperto che il Covid mi ha lasciato dei segni indelebili ai polmoni: mi hanno riscontrato fibrosi polmonare, irrigidimento dei tessuti colpiti dal Covid, anomalie polmonari, minore capacità respiratoria, ridotto volume polmonare, scarsa forza dei muscoli respiratori, minore resistenza alla sforza, bruttissime cicatrici sui polmoni. Questo l’ho scoperto il giorno in cui era qui Floriana Secondi che voleva prendere il mio posto“, ha dichiarato in diretta su Canale 5.

E ancora: “La cosa più devastante sai qual è? La famosa nebbia al cervello. Io sto qui a parlare con te, improvvisamente non mi ricordo il tuo nome, non ricordo dove sono, è una cosa terribile“. La conduttrice incredula: “Ma veramente? Ti accade ancora?” e lui: “Barbara, mi è successo l’altro giorno prima di entrare in studio da te. Sono entrato, mi sono seduto e mi sono detto: ‘dove sono?’. Mi hanno spiegato che può durare per 9-12 mesi. E io ero praticamente asintomatico”. Infine ha detto: “Per fortuna che ho fatto le visite, io ringrazio Mediaset. Pensa se mi fosse capitato all’Isola, magari mentre mi buttavo dall’elicottero e boom. Per favore: indossate le mascherine e mantenete le distanze di sicurezza”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Whatsapp Pink”, la nuova truffa che colpisce solo alcuni telefoni. Ecco quali

next
Articolo Successivo

Venezia 2021, il direttore Alberto Barbera: “Imbarazzo della scelta. Potrei fare un’edizione di soli film italiani”

next