“È indubitabile che abbiamo avuto una riduzione significativa nel numero dei contagiati, pur tenendo conto dei giorni di Pasqua e Pasquetta che hanno una connotazione particolare nel numero di esecuzione dei tamponi. Rispetto alla metà del mese di marzo siamo scesi del 40% nel numero dei nuovi contagi e tutto questo indica l’efficacia delle misure, ma di fatto lo sappiamo da tempo: più siamo rigorosi più cala il numero dei contagi. Il difficile equilibrismo è quello di cercare di mantenere sotto controllo la curva epidemica, andando ad incrementare il numero delle vaccinazioni e cercando di attenuare i riverberi in termini di crisi economica e sociale”. Lo ha detto a Buongiorno, su Sky Tg24, Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Css).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccini, il Lazio dimentica le riabilitazioni: anziani costretti a raggiungere i centri in barella (pur avendo più diritto di altri)

next
Articolo Successivo

Navi militari all’Egitto, Rete Italiana Pace e Disarmo e Amnesty: “Domani anche seconda fregata sarà consegnata alla Marina di al-Sisi”

next