Caos e lunghe file nel pomeriggio di ieri nell’hub vaccinale della Mostra d’Oltremare di Napoli. Al momento dell’iniezione, come ha spiegato il direttore della Asl, Ciro Verdoliva, in molti hanno rifiutato di ricevere il vaccino AstraZeneca, chiedendo quello prodotto dalla Pfizer. “È vero, queste richieste oggi sono state continue e questo ha generato un enorme problema nel normale smaltimento della fila. Non avevamo mai avuto questi problemi”. “Normalmente ci vorrebbero pochi minuti per un vaccino mentre oggi ce ne sono voluti in media 20. È comprensibile, c’è tanta confusione nelle comunicazioni” ha dichiarato Gennaro Napoletano, coordinatore dei medici vaccinali.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, “cercava un sicario sul dark web per sfregiare la ex fidanzata”: 40enne arrestato. Pattuiti 10mila euro in Bitcoin

next
Articolo Successivo

Palermo, scoperto deposito di armi e droga e un macello abusivo nel quartiere Cep: 7 arresti

next