I nuovi casi di positività accertati oggi in Italia sono 18.765, frutto di 335.189 tamponi effettuati, con un tasso di positività al 5.6% (ieri era all’8,1%). Il bollettino del ministero della Salute comunica che in un solo giorno ci sono stati altri 551 morti. Continua ad aumentare anche i ricoveri negli ospedali: il saldo tra ingressi e uscite dice +379 pazienti Covid in area medica. Ma l’incremento peggiore è nelle terapie intensive: rispetto a lunedì in totale ci sono 36 persone in più in rianimazione, per via di 317 nuovi ingressi solo nelle ultime 24 ore. I casi attualmente positivi sono 560.654, in calo rispetto a ieri anche per via di 20.601 guariti/dimessi comunicati in data odierna.

Rispetto a martedì scorso, martedì 16 marzo, i nuovi casi giornalieri sono in calo (una settima fa erano 20.396, con un tasso di positività del 5,5%). Se l’andamento dei contagi è in miglioramento, la pressione sugli ospedali e il numero dei decessi sono ancora in crescita. I ricoveri in area medica continuano ad aumentare, seppur a una velocità inferiore rispetto a settimana scorsa, quando i pazienti Covid in due giorni erano saliti di 1.580 unità, contro il +944 di ieri e oggi. Intanto però i pazienti Covid negli ospedali sono arrivati a quota 28.428. A cui vanno aggiunti i 3.546 che invece si trovano in terapia intensiva: in questo caso la curva dei nuovi ingressi non sta ancora rallentando e negli ultimi sette giorni i pazienti in rianimazione sono aumentati di 290 unità.

In isolamento domiciliare ci sono 528.680 persone (-2.828 rispetto a lunedì), mentre i casi totali da inizio epidemia salgono a 3.419.616. I morti invece arrivano a 105.879: proprio i decessi, infatti, sono ancora in crescita. Già martedì scorso era stata superata quota 500 vittime in 24 ore. Ma è il confronto dei primi due giorni della settimana a rendere l’idea dell’incremento: tra ieri e oggi sono stati 937 i decessi accertati, contro gli 856 di lunedì e martedì scorso.

La regione con il maggior incremento è la Lombardia (3.643) seguita dal Piemonte, dove si registrano 2.080 nuovi contagiati. Oltre mille nuovi positivi anche in Veneto (1.966), Campania (1.862), Puglia (1.664), Emilia-Romagna (1.578), Lazio (1.491) e Toscana (1.062). In Sicilia i nuovi casi accertati sono 751, il Friuli-Venezia Giulia ne riporta 548, mentre tutte le altre Regioni si fermano sotto quota cinquecento contagi. Per quanto riguarda i decessi, la Lombardia ne conta 99, seguita da Piemonte (+75), Campania (+62), Emilia (+56), Veneto (+52) e Puglia (+46). Il maggiori incrementi di pazienti Covid si registrano invece nelle terapie intensive del Veneto (17 posti letto occupati in più in un giorno), seguita da Lombardia (+14), Campania e Liguria (+7), Emilia e Lazio (+5).

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Leonessa nelle campagne di Siena”: la segnalazione di un autista e di una maestra. Ricerche in corso, anche con l’elicottero

next
Articolo Successivo

Governo al lavoro sul nuovo decreto Covid: le ipotesi, dalla scuola alla proroga delle restrizioni. Orlando: “Valutazione in corso”

next