Un evento inaspettato anche per gli scienziati, eppure la nube di gas dell’Etna è arrivata fino in Cina. Le immagini della nube di anidride solforosa sono state immortalate dal satellite Sentinel 5 e dall’Adam Platform, la piattaforma aerospaziale della NASA, ha riferito l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. La nube che adesso sorvola i cieli cinesi è quella formatasi dai parossismi del 4 marzo e del 7 marzo, la decima eruzione della sequenza iniziata il 16 febbraio.

La recente attività vulcanica dell’Etna, in particolare quella registrata nella giornata di domenica, sta creando numerosi disagi nei paesi etnei del versante sud-est. Le continue piogge di lapilli e cenere hanno ricoperto strade, macchine, case e monumenti e avvolto i paesi in una nube di cenere nera.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, il Cts al governo: chiusure nei weekend come a Natale, più restrizioni nelle Regioni gialle, zone rosse modello Codogno

next
Articolo Successivo

Vaccino, “Johnson&Johnson non assicura le prime 55 milioni di dosi all’Ue”. L’azienda: “Al lavoro per accelerare la produzione”

next