Un lungo monologo davanti a Giuseppe Conte, ai ministri uscenti e ai gruppi parlamentari del Movimento 5 stelle, tutti i riuniti in sala Tatarella, Durante il vertice che ha preceduto le consultazioni con il premier incaricato Mario Draghi, Beppe Grillo ha puntato tutti sui “temi identitari” del Movimento e sul futuro stesso della prima forza parlamentare in Parlamento. A un certo punto la voce di Grillo si è sentita anche in strada, nella via che sottosta alle finestre della sala Tattarella. Si sono sentite le urla dell’ex comico ma anche i suoi applausi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Altro che ‘le bimbe di Conte’: se lo riconfermano vice, fonderò ‘i bimbi di Sileri’

next
Articolo Successivo

Sondaggi, per il 48% Renzi è il leader che esce peggio dalla crisi. Chi ne esce meglio? Conte. Il 60% apprezza la scelta dell’incarico a Draghi

next