Migliaia di haredim (ebrei ortodossi) hanno partecipato a Gerusalemme, in violazione di tutte le norme anti-Covid, al funerale di un influente rabbino, morto proprio di Covid. Rabbi Meshulam Dovid Soloveitchik, capo della scuola religiosa ‘Brisk’, è morto a 99 anni dopo aver contratto l’infezione nei mesi scorsi. Le esequie sono partite dalla sua casa alle 11 (ora locale) dirette a un cimitero cittadino dove è avvenuta la tumulazione nel primo pomeriggio. Secondo i media, la polizia ha fatto sapere di aver impedito ad altre centinaia di persone di partecipare al funerale bloccando fuori città auto e autobus diretti alla cerimonia. Un portavoce della polizia, citato da Haaretz, ha ammesso che gli agenti non sono in grado di far rispettare le restrizioni anti-Covid di fronte a una simile affluenza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Birmania, colpo di Stato: arrestata Aung San Suu Kyi. Lei: “Protestate, non arrendetevi”. Stop a Internet e voli. Usa, Ue e Onu: no al golpe

next
Articolo Successivo

Il Libano e l’uso spropositato di armi francesi per la repressione delle proteste

next