Le immagini spettrali di Wuhan, che a inizio anno ci sembravano così lontane dalla nostra quotidianità. Poi, le nostre città vuote, le canzoni sui balconi e i reparti di terapia intensiva pieni: il coronavirus aveva travolto anche il nostro Paese. Il 2020 passerà alla storia per la pandemia da Covid con cui il mondo ha dovuto fare i conti. Eppure, come vedrete nel nostro videoblob, l’anno che ci siamo lasciati alle spalle è stato segnato da altri avvenimenti che, in qualche modo, hanno segnato la collettività: dalle rivolte nelle carceri alla liberazione di Silvia Romano, dalla morte di Ezio Bosso a quelle di Ennio Morricone e Gigi Proietti. E andando all’estero, dalla morte in un incidente di Kobe Bryant a quella di George Floyd per opera della polizia, dall’esplosione a Beirut, che è costata la vita a centinaia di persone all’elezione di Joe Biden alla presidenza degli Stati Uniti, fino al decesso di Diego Armando Maradona.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Decreto Natale, l’Italia torna in zona rossa: cosa si può fare (e cosa no) oggi 31 dicembre – Limitazioni e deroghe

next
Articolo Successivo

Capodanno, Lamorgese: “Controlli anche sui social per evitare feste nelle case. Saremo inflessibili, anche nelle sanzioni: in campo 70mila uomini”

next