Si sono riuniti nella sala dell’aula consiliare del Comune di Mazara del Vallo familiari, amici, colleghi e conoscenti dei 18 pescatori fermati in Libia a Bengasi e rilasciati oggi. Con loro anche il sindaco Salvatore Quinci. Abbracci e lacrime alla notizia della liberazione. “Non vedo l’ora di abbracciare mio figlio” ha detto al madre di uno di loto. Il primo cittadino ha aperto loro la sala consiliare e ha atteso la conferma della loro liberazione, che è arrivata dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Stretta di Natale, Zaia chiude confini comunali in Veneto alle 14 dal 19 dicembre al 6 gennaio

next