“Io mi trasferirò in un appartamento a Capodimonte occupato già dai miei predecessori. Cosa farò? Innanzitutto pregherò perché ho tanto da recuperare, poi leggerò e scriverò. Mi sono anche fatto costruire un gazebo dal quale vedrò il mare. Voglio morire con il mare negli occhi. Il fatto che sarò lì non significherà nulla, a Napoli il vescovo sarà uno solo. Fino all’insediamento del nuovo Cardinale io mi occuperò solo di ordinaria amministrazione”. Così il Cardinale Sepe durante l’annuncio della nomina ad Arcivescovo di Napoli di Don Mimmo Battaglia

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Molestava le sue studentesse durante lezioni private”: professore di Novara interdetto per un anno dall’insegnamento

next
Articolo Successivo

Coronavirus, 19.903 nuovi contagi con 196.439 test: un quarto dei casi in Veneto. Morti in 649: Italia Paese con più vittime in Europa

next