Maradona continua ad essere pianto e celebrato, osannato e portato in trionfo attraverso striscioni, cori, cartelli, lettere, disegni e gesti simbolici. E per ricordare l’Argentina del Campeon il Napoli è sceso in campo contro la Roma con una divisa a strisce bianche e azzurre, mentre le immagini sui megaschermi delle sue reti erano accompagnate dalle note di un pianoforte. Nella stessa giornata il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha annunciato l’intitolazione dallo stadio San Paolo di Napoli al campione: “Le idee sono tante e belle, alla fine il nome sarà: Stadio Diego Armando Maradona”, ha scritto su Instagram.

A omaggiarlo anche Messi, che in occasione della sua rete contro l’Osasuna ha indossato la maglia dei Newell’s Old Boys, squadra argentina nella quale hanno militato sia lui (settore giovanile) che il Diez. Un modo per ricordare Diego, sulla cui morte si è aperta una inchiesta che oggi ha portato alla perquisizione della casa e dello studio del suo medico, Leopoldo Luque.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Maradona, “il medico personale indagato per omicidio colposo”. Perquisizioni nella sua casa e nell’ufficio

next
Articolo Successivo

Gattuso: “Assembramenti a Napoli per Maradona? Spero prevalga il buon senso, ognuno di noi rispetti le regole”

next