“Sono qui nella stanza del commissario alla Sanità calabrese, Italia viva ha deciso di attivare un sit-in finché il governo non sblocca la situazione”. Comincia così il video della senatrice renziana Silvia Vono, che, dalla Calabria, ha fatto partire una protesta-occupazione, per porre l’accento e velocizzare l’esecutivo sulle decisioni in merito alla sanità della Regione. “La nostra idea è quella di dare un aiuto vero alla sanità calabrese che non può rimanere più allo sbando”, aggiunge la politica che, insieme con il parlamentare Ernesto Magorno, si autonomina “commissario”. “Sono qui per attendere le istanze dei calabresi – continua – Le nostre ministre Bellanova e Bonetti si muoveranno per chiedere che il governo intervenga immediatamente”. “La Calabria ha bisogno di una sanità che non sia più in emergenza”, conclude, auspicando in delle decisioni immediate da parte dell’esecutivo.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

E se abolissimo le Regioni?

next
Articolo Successivo

Covid, le misure funzionano ma per il presidente della Campania De Luca “le zone sono una grande buffonata”. Il video

next