Una multa di 400 euro per essersi allontanato dal suo domicilio durante il lockdown “senza essere in grado di motivare lo spostamento dal suo domicilio, residenza o abitazione”. È quanto successo ad un senzatetto di Como, Pasquale Giudice, di 63 anni, che è stato multato dalle forze dell’ordine durante un controllo di routine perché, come si legge nel verbale, si trovava in strada alle 21.05 “senza un valido motivo”: peccato però che da ormi dieci anni il signor Giudice viva sotto i portici del liceo Volta, pertanto un domicilio lo ha solo sulla carta, ma non di fatto. “Sono rimasto senza lavoro e senza casa. Sono per la strada senza aiuti – si legge sul cartello che l’uomo espone chiedendo l’elemosina ai passanti -. Mi sono ammalato di tumore e sono rimasto da solo. Ho girato e cercato, senza fortuna”.

A denunciare l’accaduto è Mattia de Marco dei Giovani Democratici di Como: “Le restrizioni anti Covid in questo caso sono state applicate alla lettera. Questa vicenda è l’ennesimo sviluppo di una situazione, quella dei senzatetto comaschi, che arriva oggi a un picco drammatico e paradossale”, ha fatto sapere a Repubblica. Il Pd di Como chiede quindi alla giunta comunale l’annullamento della sanzione oltre che un impegno perché episodi del genere non si ripetano più”.

Intanto, dopo che la vicenda è stata resa pubblica, qualcuno ha già pagato la multa di Pasquale Giudice:”È un dovere civico, la città è fatta di accoglienza” ha detto il benefattore alla testata locale ComoZero, chiedendo di mantenere l’anonimato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Caricate i posti in Terapia intensiva, non sento c****. Oggi decidono in quale fascia è la Sicilia”: l’audio del dirigente della Regione alle Asp

next
Articolo Successivo

Covid, ministro Speranza: “Da gennaio campagna vaccinazione senza precedente”. Zampa: “A Natale possibili deroghe agli spostamenti”

next