Decapitare l’immunologo a capo della task-force anti-Covid Usa, Anthony Fauci, e il direttore della Fbi, Christopher Wray, impalando le loro teste ai cancelli della Casa Bianca. Così dovrebbe iniziare l’eventuale secondo mandato di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti secondo l’ex stratega braccio destro del tycoon, Steve Bannon. Parole violente che sono state censurate da Twitter e Youtube: il primo social ha deciso di cancellare il profilo di Bannon, mentre il secondo ha rimosso il video in cui chiedeva la decapitazione del virologo simbolo della lotta contro il coronavirus negli Stati Uniti.

Lo stratega populista ha lanciato questo “avvertimento” nel corso di una puntata del suo podcast The War Room, dicendo che sarebbe comunque “meglio che licenziarli”: “Il secondo mandato dovrebbe cominciare licenziando Wray e Fauci – sono state le parole di Bannon – No, preferirei fare un passo in più ma il presidente è un uomo di cuore, un buono. Tornerei ai vecchi tempi dei Tudor. Metterei le loro teste su pali ai due angoli della Casa Bianca come avvertimento ai burocrati federali. Se non sei d’accordo, sei finito.”

Parole violente che hanno fatto scattare la censura da parte dei due social network. Youtube ha rimosso il video incriminato e annunciato la sospensione dell’account di Bannon “almeno per una settimana”. Twitter ha invece riferito che l’account è stato rimosso in modo permanente in quanto sono state violate le regole della piattaforma, “in particolare la nostra politica sulla glorificazione della violenza”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Elezioni Usa 2020, cronaca del 6 novembre – Il vantaggio di Biden si allarga in Pennsylvania. Riconteggio in Georgia. Staff Dem: “Governo scorterà gli intrusi fuori dalla Casa Bianca”. Trump: “Non smetto di battermi”

next