Il cardinale Gualtiero Bassetti, ricoverato dal 31 ottobre scorso per Covid, è stato trasferito in terapia intensiva nella notte tra il 2 e il 3 novembre. L’arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Conferenza Episcopale Italiana si trova nella struttura di Medicina d’Urgenza COVID 1 dell’Ospedale “Santa Maria della Misericordia” di Perugia ed è ora in cura nella Terapia Intensiva 2. Il trasferimento è avvenuto, ha fatto sapere la Cei in una nota, “dopo una variazione dei parametri vitali. Il Cardinale è vigile e collaborante”.

I sanitari dell’Azienda ospedaliera di Perugia emetteranno nel corso della giornata il bollettino medico per un ulteriore approfondimento sulle condizioni di salute dell’Arcivescovo. Il Consiglio Episcopale Permanente, riunito oggi in sessione straordinaria (in videoconferenza), “accompagna con vicinanza, affetto e preghiera il Cardinale Presidente”, fa sapere ancora la Cei. “I vescovi assicurano il sostegno per Lui e per tutti gli ammalati e ringraziano i medici, gli operatori sanitari e quanti si prendono cura dei sofferenti. Il conforto e la presenza dello Spirito Santo sostengano quanti oggi sono duramente provati dalla malattia. Il Signore Risorto non farà mancare la sua rassicurante presenza”.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rapina in banca a Milano, agenti si calano nei tombini alla ricerca dei malviventi. Testimone: “Scena da film, poliziotti ricoperti di fango”

next
Articolo Successivo

Ubriaco e in contromano sulla A4 per 30 chilometri. Tragedia evitata grazie alle segnalazioni degli automobilisti

next