Due cittadini egiziani, un maggiorenne e un minorenne, sono stati arrestati dalla polizia per il saccheggio del negozio Gucci di via Roma, a Torino, durante le proteste anti dpcm di ieri sera. Sono accusati di furto e di resistenza aggravata. I due sono stati fermati dalla polizia mentre si allontanavano dal negozio con un borsone pieno di refurtiva, che è già stata restituita al negozio. Sempre per resistenza sono stati arrestati tre italiani, di cui uno anche per furto aggravato nel negozio Louis Vitton. Due denunciati invece in relazione a quanto accaduto davanti al negozio di Gucci. Durante i disordini erano state arrestate cinque persone, tra cui alcuni appartenenti a gruppi ultrà, e due denunciati dalla Digos.

Ammontano a decine di migliaia di euro i danni causati dai violenti che ieri sera hanno devastato il centro, con via Roma e via Po che questa mattina sembrano un ‘campo di battaglia’, tra vetrine infrante e cassonetti dell’immondizia divelti e gettati a terra. L’attività investigativa degli inquirenti è tuttora in corso per identificare chi ha scatenato le violenze. Sono in corso i sopralluoghi della polizia scientifica nei negozi saccheggiati.

Video Facebook/Fabrizio Rossatto/Whatsapp Video

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Antagonisti, estremisti di destra, anarchici, giovanissimi, ultras, criminali comuni e non: identikit degli autori delle violenze

next