Tra coloro che hanno chiesto al governo di fermare tutte le attività e gli spostamenti notturni in Lombardia c’è anche il presidente della Regione, il leghista Attilio Fontana. Eppure solo tre giorni fa, venerdì 16 ottobre, il leader del suo partito, Matteo Salvini, parlava del coprifuoco come “una cosa strampalata e priva di senso”. Durante un punto stampa a margine della sua visita alla Fiera BiMu a Rho, il leader della Lega aveva commentato l’ipotesi di una chiusura delle attività alle 21.30. “Il coprifuoco si fa in tempi di guerra, non penso che il virus vada a letto alle 21.30. Mi spieghino l’evidenza scientifica per cui posso girare per Milano fino alle 21 e poi devo andare a casa, mi sembrano cose strampalate e prive di senso

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, Conte: “Servono un confronto tra forze di maggioranza e un patto di fine legislatura”

next
Articolo Successivo

Manovra, Conte: “Il piano ‘Italia cashless’ partirà a dicembre, consentirà rimborsi fino al 10% per chi usa app e carte”

next