In Italia c’è il primo focolaio in uno studentato: è nella residenza Castiglioni dell’Università Bocconi dove attualmente i residenti risultati positivi sono 9, mentre sono almeno 180 gli studenti che da ieri sono al suo interno in isolamento. Altri 120, che al momento dell’inizio della quarantena erano fuori dalla struttura, non possono rientrare neanche per recuperare libri o effetti personali.

Milano Today scrive che alcune lezioni all’università sono state sospese con qualche settimana di anticipo. Il contagio sarebbe scoppiato a fine settembre ma, precisa Fanpage, “l’indicazione dell’isolamento è giunta solo mercoledì 7 ottobre”. Intanto l’azienda sanitaria (Ats) ha avviato l’iter dei tracciamenti per individuare e testare chi è stato a contatto con i contagiati. Pare che al momento vengano sottoposti al tampone soltanto i loro contatti più stretti, ma al termine della quarantena il test sarà eseguito su tutti gli ospiti della residenza attualmente in isolamento.

(immagine d’archivio)

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Liliana Segre, l’ultima testimonianza pubblica per i giovani: ‘Non ho mai perdonato i nazisti’. Mattarella: ‘Costituzione argine a totalitarismi’

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Ricciardi: “Stiamo pensando di portare quarantena da 14 a 10 giorni con un solo tampone, come fa la Germania”

next