Il padre, ubriaco, ha iniziato a picchiare la madre, incurante delle urla con cui chiedeva aiuto. Così il figlio, un bambino di 3 anni, è uscito di casa e ha raggiunto l’abitazione dei vicini, a cui ha raccontato quello che stava succedendo. Grazie alla segnalazione, in pochi minuti i carabinieri di Cesano Maderno hanno fatto irruzione nell’appartamento di Limbiate (Monza) dove vive la famiglia. I militari hanno colto in flagranza il 36enne mentre colpiva con calci, pugni e morsi la moglie, una donna di 33 anni.

L’uomo – riporta Monza Today – è stato quindi fermato e arrestato in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia, mentre la moglie è stata soccorsa da un’ambulanza e trasferita all’ospedale San Gerardo di Monza, dove è stata visitata in pronto soccorso. Ai carabinieri la vittima ha raccontato di altri episodi di violenza tra le mura domestiche. L’uomo, che ha diversi precedenti, è stato portato al carcere di San Vittore.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Aurelio Visalli, gli attimi poco prima di sparire in mare a Milazzo: onde alte oltre cinque metri e soccorritori senza protezioni – Il video

next
Articolo Successivo

Crema, rifiutano di indossare la mascherina: rissa alla Coop con pugni e lancio di cestini. Il video

next