Un piatto praticamente vuoto, con solo mezza porzione della pizza che avevano ordinato. È quanto si sono visti servire nei giorni scorsi alcuni clienti del Ristorante Cracco in Galleria Vittorio Emanuele a Milano, gestito appunto dal celebre chef Carlo Cracco. Porzioni ridotte a sorpresa? Nuova moda? Ultima stravaganza post-Covid? Niente di tutto ciò. Se il cuoco ha deciso di “sfidare” la pazienza dei suoi clienti è solo per una giusta causa: sensibilizzare le persone sul tema degli sprechi alimentari.

Cracco ha così organizzato una candid camera, immortalando le reazioni dei clienti a cui serviva la pizza dimezzata, nonostante avessero ovviamente ordinato delle porzioni standard. “Nel mondo un terzo del cibo finisce sprecato e così ho deciso di farlo capire ai miei clienti in modo simpatico“, ha spiegato Cracco. Insomma, si tratta di una provocazione che rientra nella campagna per la salvaguardia delle risorse alimentari organizzata da “Too good to go”, il team di “Waste warriors” impegnato nella lotta contro gli sprechi alimentari, di cui si celebrerà la giornata internazionale proprio il prossimo 29 settembre.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Serena Grandi condannata per il fallimento del suo ristorante: aveva chiuso senza pagare i dipendenti

next
Articolo Successivo

Gigi Hadid e Zayn Malik degli One Direction, è nata la loro prima figlia: “Ha già cambiato il nostro mondo”

next