Si dice che “una rondine non fa primavera”, ma qualcosa dentro “X Factor” è davvero cambiato e non è il format, che rimane fedele a se stesso dopo 14 anni. Dopo la non esaltante performance in termini di ascolti dello scorso anno e il poco appeal dal punto di vista discografico della vincitrice Sofia Tornambene, la produzione ha volutamente spinto l’acceleratore spostando il focus su alcune storie dei concorrenti e sulle due novità della giuria Emma ed Hell Raton. La prima travolge tutta la giuria con la sua personalità, il produttore e imprenditore Hell Raton spesso segue la cantante trovandosi d’accordo con lei e spicca per garbo e commenti sempre puntuali. Manuel Agnelli e Mika invece quest’anno sembrano proprio divertirsi, a differenza delle passate edizioni in cui hanno partecipato. Del resto lo ha ammesso anche lo stesso leader degli Afterhours: “Per la prima volta sono uscito con i colleghi anche dopo le registrazioni”. A ricreare questa atmosfera contribuisce sicuramente l’assenza di pubblico, come succedeva già nelle edizioni targate Rai del talent. Questo inevitabilmente consente un rapporto più “intimo” tra concorrenti e giurati, scaldando dunque l’atmosfera e creando empatia con il pubblico da casa. Quindi la giuria al momento sembra una delle migliori uscite negli ultimi anni, ma si sa che il montaggio fa miracoli e che il vero banco di prova sarà la fase Live, in diretta, che partirà il 29 ottobre.

L’intenzione quest’anno è stata quella di recuperare il terreno perduto con il pubblico allacciandosi alle storie dei concorrenti che via via arrivano sul palco. Ecco il concorrente genderqueer Blue Phelix, vero nome Francesco, che su TikTok ha colpito i responsabili casting per le sue performance e anche per la sua storia. Il 21enne da Livorno si è trasferito a Londra, dove vive da tre anni, per essere libero di esprimersi. “Davanti a me vedo una bellissima persona con una bellissima storia da raccontare, e con una battaglia che penso tu abbia già vinto. Ma credo che tu possa batterti per gli altri, perché in questo Paese c’è bisogno di chi ci metta la faccia”, ha detto Emma. Il concorrente incassa quattro sì. Tra qualche voce davvero interessante come Casadilego che ha commosso Manuel Agnelli, si innesta anche quest’anno la quota “Italia’s Got Talent” ossia la presenza di concorrenti surreali, utili al ritmo televisivo per strappare qualche risata. Il livello generale dei brani inediti, uno degli elementi su cui hanno puntato i responsabili casting, sono per ora al di sotto della sufficienza. La puntata è terminata alle 23:20, un po’ troppo per la fase delle Audizioni, ma tutto sommato il ritmo ha retto.

Infine ieri sera lo show ha totalizzato su Sky Uno e on demand 824.000 spettatori con il 3.07% di share, in calo rispetto allo scorso anno quando i telespettatori erano 833.000 e 3.8% di share.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dritto e Rovescio, Paolo Del Debbio: “Avrei voluto qualcuno del M5S e con piacere ma non sono voluti venire. È una cosa insensata…”

next
Articolo Successivo

Scuola, Crozza-Azzolina si difende dalle critiche sulla riapertura delle scuole: “Michelle Obama faceva meglio di me? Scempiaggini”

next